Massaggio californiano: storia e benefici della tecnica olistica

massaggio californiano

Il massaggio californiano sta ritornando di moda. In realtà affonda le sue origini a cavallo tra gli anni ’60 e ’70. Presso l’Istituto Esalen di Big Sur, in California, giungevano diversi reduci del Vietnam. Erano tutti accomunati da un particolare desiderio: toccare ed essere toccati. Non era una necessità sessuale, quanto piuttosto un vero e proprio desiderio di essere protetti. I veterani avevano fortemente bisogno di questo senso di protezione, dopo la snervante e traumatica esperienza della guerra in Vietnam. Il centro decise quindi di sviluppare una nuova tecnica, chiamata appunto massaggio californiano. L’obiettivo era trasmettere ai veterani un senso di protezione e di consolazione.

Massaggio californiano: cos’è?

Il massaggio californiano completo prevede una serie di movimenti dolci e delicati da parte del massaggiatore. Il massaggio naturista si sviluppa tramite leggeri sfioramenti, movimenti rotatori, delicati picchiettamenti, pressione scivolata, ecc. Si tratta di un massaggio avvolgente, che deve assicurare un benessere psichico prima ancora che fisico. Il massaggiatore deve entrare in piena sintonia con il massaggiato, cercando di conquistare la sua fiducia. Quando si arriva ad un livello di feeling totale, il massaggiato si abbandona completamente, regredendo ad uno stato psicologico simile a quello dell’infanzia. In poche parole si torna bambini, completamente spensierati e senza alcun tipo di ansia.

Una variante di questa tipologia di massaggio è il massaggio argentino, in cui le due persone si toccano a vicenda regalandosi reciprocamente un notevole benessere psico-fisico.

Quanto dura il massaggio californiano?

Il massaggio californiano dura da un minimo di un’ora fino ad un massimo di un’ora e mezza. Molte persone richiedono il massaggio californiano di coppia, così da vivere un’esperienza sensoriale molto più rilassante. Il massaggio olistico integrale prevede l’utilizzo di oli appositi, capaci di rilassare la pelle e renderla più morbida al tatto.

LEGGI ANCHE >> MASSAGGIO OLISTICO: COS’È

Quanto costa il massaggio californiano?

massaggio californiano benefici

Massaggio californiano

Il prezzo del massaggio californiano orientativamente si aggira sui 100-120 euro. Molti centri estetici però offrono pacchetti comprensivi di varie sedute, con prezzi più vantaggiosi. L’ambiente deve essere accogliente, caratterizzato da una luce soffusa, candele accese e incensi alla vaniglia per rendere l’atmosfera rilassante ed accogliente.

Quali problemi si cerca di risolvere?

A volte è capitato che i soggetti massaggiati siano esplosi in pianti a dirotto o in grasse risate. Il motivo? Questa massaggio è estremamente emozionale, poiché rimuove quei blocchi che tengono a freno le emozioni delle persone. Nella vita quotidiana bisogna trattenere le emozioni in determinate circostanze, come rabbia, odio, allegria, gelosia, ecc. Il messaggio “stappa” tutte queste emozioni, facendo sentire il soggetto libero da qualsiasi ostacolo o limitazione.

Quali sono i benefici a breve e lungo termine?

Si possono conseguire nel massaggio californiano benefici a breve e lungo termine. Il trattamento agisce sul sistema nervoso, eliminando lo stress e le ansie. I primi benefici sono quindi di natura psicologica. Tale massaggio è indicato per contrastare patologie come la depressione, l’anoressia e la bulimia.

Vengono eliminate le tensioni nervose, quindi i soggetti che soffrono di disturbi del sonno possono trarne molti benefici. Sottoporsi ad un trattamento di massaggio californiano consente inoltre di contrastare i disturbi respiratori, l’ipertensione e la secchezza della pelle.

LEGGI ANCHE >> COME RILASSARSI CON LA SAUNA TAILANDESE?

Chi desidera cimentarsi in questa tecnica, può iscriversi ad un corso di massaggio californiano ed apprendere i piccoli grandi trucchi del mestiere.