Lo yoga per contrastare la cellulite: esercizi utili

esercizio yoga

Lo sanno bene tutte le donne, poiché quello della cellulite è uno dei problemi più diffusi: questo inestetismo si presenta soprattutto nella zona pelvica e addominale, colpisce i fianchi, i glutei e anche le cosce femminili, ma nonostante ciò può anche essere un problema maschile, anche se in circostanze estreme. Può manifestarsi anche in associazione a noduli nel tessuto adiposo sottocutaneo. Bisogna precisare però che questo fenomeno, secondo quanto osservato dagli esperti, si tratta di una condizione considerata normale per molte donne.

cellulite

Liberarsi di questo inestetismo non è sicuramente facile, ma seguendo una giusta alimentazione e praticando in modo regolare e attento l’attività fisica sarà possibile alleviarla o addirittura rallentare il suo arrivo. Una delle attività fisiche consigliate per contrastare la cellulite è lo yoga: sono infatti previsti diversi esercizi che vanno a favorire il drenaggio, sia attivo che passivo, e hanno lo scopo di donare tonicità alle gambe e in modo più generale a tutto il corpo. Le scopriremo insieme!

La posizione dell’Albero

Si inizia mettendosi in piedi, piegando la gamba destra per appoggiare il piede destro sul ginocchio sinistro; le braccia andranno sollevate sopra la testa, unendo le mani trovando il giusto equilibrio. Lo scopo è quello di contrarre gli addominali e allungate il busto cercando di raggiungere l’alto: è necessario mantenere la posizione per almeno 1 minuto prima di passare all’altra gamba.

La posizione dell’Airone

Bisogna sedersi a terra, piegare la gamba sinistra in modo da portare il tallone vicino al gluteo: intanto la gamba destra andrà allungata in avanti e sarà necessario prendere il tallone destro tra le mani per stendere la gamba verso l’alto il più possibile. La parte fondamentale di questo esercizio sarà riuscire a mantenere la posizione per almeno 1-3 minuti, prima di passare all’altra gamba.

La posizione della Beatitudine

Bisogna stendersi sul fianco, ponendo il corpo in posizione allineata: a questo punto bisogna prendere la punta del piede che resta rivolta verso l’alto e allungarla cercando di aprire il bacino, con l’idea di effettuare una spaccata. In questo modo di va a favorire la circolazione, purché la posizione venga mantenuta per 1-3 minuti, senza fare pressione sulla spalla che tiene in tensione la gamba sollevata.

La posizione dell’Eroe

yoga

Lo scopo di questa posizione è trovare l’equilibrio del proprio corpo su una sola gamba: dovrete piegare il busto in avanti, allungare le braccia di fronte a voi (unendo le mani) ed allungare la gamba opposta all’indietro, mantenendo la posizione per 2-3 minuti.

La posizione del Guerriero

Abbiamo scelto di tenerla per ultima, ma questa è la posizione migliore per poter agire sui glutei e sulle cosce: ci si mette in piedi, si distanziano i piedi di circa un metro prima di ruotare il piede destro di 90° verso l’esterno (bisogna attentamente allineare i talloni e mantenere con tutta la pianta del piede il contatto con il pavimento). Bisogna quindi stendere la gamba sinistra girando la coscia verso l’interno: è importante trovare equilibrio nel formare un angolo di 90°. Le braccia vanno stese parallele al pavimento con i palmi rivolti verso il basso; è importante tenere la posizione per 1 minuto.

Ripetete il tutto quotidianamente per ottenere ottimi risultati!