Grana padano: valori nutrizionali e proprietà

Il Grana Padano, denominato anche semplicemente “grana”, è un’eccellenza gastronomica dell’Italia settentrionale, che vanta la denominazione DOP. Si tratta di un formaggio a pasta dura e cotta che viene prodotto attraverso un processo di stagionatura lenta. Vediamo nel dettaglio i valori nutrizionali del Grana Padano e le sue principali proprietà benefiche.

Caratteristiche nutrizionali del Grana Padano

Grana Padano valori nutrizionali: questo delizioso formaggio D.o.p. contiene 381 calorie per ogni 100 grammi. Eppure esso è consigliato da dietologi e nutrizionisti nei regimi alimentari sani, nutrienti ed equilibrati. Ciò è dovuto al fatto che il Grana è ricco di grassi insaturi, i quali, diversamente da quelli saturi, non fanno male alla salute. D’altra parte, va anche rilevato che il contenuto medio di colesterolo per ogni 100 grammi è pari ad appena a 70 milligrammi.

Il Grana Padano è anche molto apprezzato dai consumatori in quanto rappresenta un’importante fonte di vitamine (A, B 1, B2, B6, B12, D, PP ed E) e di calcio: le prime favoriscono i processi metabolici dell’organismo, tutelano le cellule dall’azione nociva degli agenti chimici e trasformano il cibo in energia, mentre il calcio è essenziale per la salute dell’apparato scheletrico e dei denti.

Gli altri sali minerali presenti, essenziali per il benessere dell’organismo sono: il fosfato, lo iodio, il selenio, il magnesio, il rame e lo zinco.

Il Grana Padano non fa ingrassare e non fa male alla salute

formaggio-grana-padanoIl Grana Padano non fa ingrassare in quanto, malgrado il significativo apporto calorico, contiene delle proteine in grado di velocizzare il metabolismo, favorendo il mantenimento della massa magra. L’elevato contenuto di calcio poi, oltre a mantenere i denti e le ossa forti, favorisce la perdita di peso corporeo. Diversi studi, infatti, hanno dimostrato che coloro che assumono regolarmente calcio riescono a mantenere più facilmente il proprio peso-forma. Secondo i nutrizionisti ciò sarebbe dovuto al fatto che questo nutriente da una parte favorisce l’utilizzo di grassi a scopo energetico e, dall’altra, ostacola l’assorbimento degli acidi grassi da parte dell’apparato intestinale.

Il Grana Padano abbassa la pressione arteriosa

Ma le proprietà benefiche del Grana Padano non finiscono qui: un recente studio condotto da un team di ricercatori italiani, infatti, ha dimostrato che l’assunzione di 30 grammi di questo formaggio stagionato al giorno, è in grado di ridurre in maniera significativa il livello della pressione arteriosa nei soggetti ipertesi. Ciò è dovuto alla presenza in esso dei peptidi IPP e VPP, i quali ostacolano l’azione dell’angiotensina, l’ormone peptidico che favorisce la vasocostrizione.