Dieta nutraceutica: l’alimentazione per perdere peso ed invecchiare bene

dieta nutraceutica

Perdere peso, stare in forma ed invecchiare bene è l’obiettivo di sportivi e non e per conseguire questi risultati bisogna innanzitutto seguire uno stile di vita sano, al quale va associata un’alimentazione completa, nutriente ed equilibrata. La dieta mediterranea continua ad essere tra le più gettonate per la sua offerta ricca e variegata, ma è possibile sperimentare altri regimi alimentari che sfruttano le proprietà benefiche dei cibi. Una di queste è la dieta nutraceutica, che utilizza alcuni cibi come se fossero dei farmaci per prevenire e curare determinate malattie. Scopriamo cos’è la dieta nutraceutica e come agisce sull’organismo umano.

Dieta nutraceutica: cos’è e da dove viene

La dieta nutraceutica si è sviluppata negli Stati Uniti negli anni ’80 ed ultimamente sta tornando nuovamente in auge in Italia ed in Europa. La dieta fu ideata dalla nutrizionista Stephen De Felice, la quale partì dal presupposto che alcuni cibi agiscono come farmaci e ne svolgono l’identica funzione. La parola nutraceutica è un composto dei termini “nutrition” (nutrizione) e “pharmaceutical” (farmaceutica), vale a dire nutrizione farmaceutica.

In questa dieta si utilizzano alimenti particolarmente nutrienti e ricchi di vitamine e proteine che assolvono a ben tre funzioni: smaltire i chili in eccesso, migliorare il funzionamento generale dell’organismo ed assicurare uno stato di benessere generale psico-fisico. In questo modo si prevengono le malattie che possono comparire nell’immediato o anche in età avanzata e viene assicurata una vecchiaia più serena e libera di disturbi, fastidi o patologie.

>>LEGGI ANCHE: Il ruolo dei  carboidrati nella dieta<<

I menu personalizzati della dieta nutraceutica

La dieta nutraceutica comprende una vasta gamma di alimenti che vanno scelti in base alle loro sostanze nutritive ed alle proprie necessità. Si possono quindi creare dei menu personalizzati consultando uno specialista del settore, che può dare valide indicazioni e deve essere interpellato prima di iniziare qualsiasi dieta alimentare. I menu possono ad esempio essere organizzati in base alle varie problematiche come ritenzione idrica, colesterolo alto, pressione alta ecc.

I cibi più indicati per la dieta nutraceutica

Tra gli alimenti più gettonati della dieta nutraceutica ci sono gli yogurt, ricchi di probiotici che regolarizzano il metabolismo ripristinando la flora batterica e migliorando le normali funzionalità dell’intestino. Occupano un posto di rilievo le verdure con il loro carico di anti-ossidanti che riducono anche l’invecchiamento precoce. I cavoli, i broccoli e gli spinaci sono ricchi di luteina che tiene sotto controllo la pressione ed il colesterolo. Il pomodoro è altrettanto indicato poiché contiene il licopene, una sostanza naturale che cattura i radicali liberi, riduce la pressione arteriosa e garantisce un’elevata protezione contro le malattie della prostata.

La dieta nutraceutica riserva grande importanza alla frutta di stagione che contiene sali minerali e vitamine essenziali per affrontare adeguatamente le temperature a seconda del periodo e prevenire malattie stagionali. Molto prezioso anche l’apporto offerto dai legumi che favoriscono il benessere mentale e fisico, rafforzano il sistema nervoso ed hanno un notevole effetto anti-age mantenendo la pelle elastica e giovane. Naturalmente bisogna assicurarsi della provenienza del cibo ed accertarsi che sia naturale e che contenga tutti i principi nutritivi necessari per un’alimentazione sana e salutare.