Daybreaker, il fitness adesso si pratica in discoteca

daybreaker

Stai cercando un modo innovativo per allenarti e per fare fitness? Allora l’appuntamento è in discoteca! Hai capito bene, la nuova frontiera del fitness si chiama Daybreaker e si svolge proprio in discoteca. Questa nuova tipologia di allenamento proviene dagli Usa, precisamente New York, e si sta diffondendo rapidamente in Italia ed anche in altre parti del mondo.

Per capire come funziona il Daybreaker devi però uscire dalla tradizionale ottica della discoteca che si trasforma in un’enorme palestra dove centinaia di persone si incontrano per allenarsi insieme a ritmo di musica. Se ti sei incuriosito continua a leggere i seguenti paragrafi in cui ti spiego cos’è il Daybreaker, come si svolge e con quali finalità è nato.

Daybreaker: come funziona

Il Daybreaker si svolge dalle 6 alle 9 di mattina e poi, dopo l’allenamento, la gente se ne va docciata e rilassata al lavoro. Prima di iniziare si fa un riscaldamento iniziale con esercizi di yoga e di stretching per distendere i muscoli del corpo e per prepararsi al meglio alla nuova giornata. Sulla musica sparata dal dj si può quindi iniziare il normale allenamento scatenandosi in pista. Il ritmo inizialmente è lento per poi incrementare sempre di più richiedendo anche un notevole allenamento fisico. Secondo gli esperti ballare scarica le tensioni e libera le sostanze chimiche della felicità che consentono di iniziare la giornata col sorriso sulle labbra. Questo allenamento risulta particolarmente efficace anche per chi vuole dimagrire poiché in un’ora di Daybreaker si possono perdere addirittura fino a 800 calorie.

>>LEGGI ANCHE: Dieta nutraceutica: l’alimentazione per perdere peso ed invecchiare bene<<

Il concetto “ribaltato” di discoteca

La discoteca non sempre ha un’accezione positiva poiché viene considerata il luogo dove i giovani vanno a divertirsi ma purtroppo spesso anche a sballarsi. Innanzitutto al bancone del bar di un locale di Daybreaker non puoi ordinare drink né alcolici, ma solo acqua o dei salutari frullati a base di frutta. L’abbigliamento deve essere assolutamente comodo, quindi minigonne e spacchi vertiginosi lasciano lo spazio a più pratiche tute da ginnastica. Le uniche “droghe” che girano in una discoteca di Daybreaker sono l’ossitocina, la dopamina, la serotonina e le endorfine rilasciate dal cervello durante l’allenamento.

Gli organizzatori di questo nuovo fitness chiamano queste sostanze “Daybreaker dose” per evidenziare che non c’è bisogno di stupefacenti per divertirsi. Le persone si “sballano” di divertimento col Daybreaker che diventa anche un ottimo modo di socializzare. Gli eventi possono infatti raggruppare fino a 500 persone, quindi è come essere in una grande famiglia con l’unica differenza che non si conoscono i componenti.

Quanto costano le lezioni di Daybreaker?

Sono davvero pochi i centri che praticano Daybreaker in Italia quindi è complicato dare un’indicazione sui prezzi almeno sul nostro territorio. Dando uno sguardo agli Stati Uniti, la patria di questa nuova tipologia di fitness, si nota che i prezzi per una lezione singola sono piuttosto alti in quanto vanno da 12 a 35 dollari e variano in base al locale. Risulta decisamente più economico sottoscrivere un abbonamento mensile che rappresenta anche la scelta più giusta, poiché il Daybreaker è un’attività da svolgere continuamente per condurre una vita sana ed equilibrata e partire col piede giusto ogni mattina.