Attrezzi yoga: cosa non può mancare per un allenamento completo

Yoga

Lo yoga è un’attività che richiede una grande concentrazione mentale, ma è necessario anche un buon allenamento fisico. Per questo motivo bisogna dotarsi dei giusti attrezzi yoga per praticare gli “asana”, cioè determinate posizioni da assumere durante gli esercizi per raggiungere l’equilibrio psicofisico desiderato. Se vuoi sapere come creare una palestra in casa interamente dedicata allo yoga hai bisogno di attrezzi yoga specifici, indicati sia per chi è alle prime armi sia per chi pratica questa attività già da diverso tempo.

Attrezzi yoga per costruirsi una palestra in casa: il tappetino

Il tappetino è un accessorio fondamentale per la pratica dello yoga poiché attutisce la pressione esercitata su vertebre ed ossa durante gli esercizi. La scelta del tappetino dipende molto dalla variante di yoga praticata e dal tuo fisico. Se ad esempio hai una corporatura molto esile un tappeto troppo sottile potrebbe causare dei dolori in determinate posizioni e limitarti nello svolgimento degli esercizi. Generalmente lo spessore medio di un tappetino yoga è di 3-4 millimetri, il mix perfetto tra stabilità e comfort.

Presta molta attenzione anche al materiale del tappetino. Alcuni modelli molto economici sono realizzati con materiali tossici e con un forte impatto sull’ambiente, come il pvc. Ti consiglio di spendere qualche euro in più per tappetini realizzati con materiali atossici ed ecocompatibili come la gomma naturale ed il TPE.

I mattoni

Tra gli accessori fondamentali per la pratica dello yoga ci sono i mattoni, adatti soprattutto per chi non ha raggiunto una perfetta elasticità muscolare. Questi attrezzi rendono più agevoli asana particolarmente complessi e rappresentano un valido sostegno. I mattoni vengono realizzati in diversi materiali tra cui: legno, sughero e schiuma espansa.

I cuscini

Esiste una gran varietà di cuscini disponibili in diverse forme che si adattano alle diverse esigenze.

Gli zafu, di forma rotonda, sono particolarmente indicati per la meditazione in quanto mantengono la schiena dritta e riducono le pressioni alle anche.

I cuscini quadrati o rettangolari sono più adatti per l’esecuzione di particolari esercizi e riducono le sollecitazioni e le pressioni su determinate parti del corpo.

Il bolster è un cuscino di forma cilindrica che allevia la pressione sulla schiena durante gli esercizi, un accessorio particolarmente utile per le donne incinte.

Infine ci sono i cuscini a mezza luna abbastanza sottili che danno sollievo e supporto alle caviglie durante la fase di meditazione.

La lota

La lota, conosciuta anche come “neti nota”, è un recipiente utilizzato per la pulizia dell’acqua dal naso che rappresenta una sorta di purificazione del corpo e quindi anche dello spirito. Questo accessorio deve essere riempito con acqua tiepida e salato con sale dell’Himalaya.

Dopo la preparazione iniziale devi appoggiare il beccuccio sulla narice sinistra inclinando la testa verso destra così da far defluire l’acqua dalle narici senza farla arrivare in gola. Dopo questa operazione devi soffiare il naso per liberarlo e fare la stessa cosa con l’altra narice.

La cinta

La cinta garantisce un migliore equilibrio durante gli asana e favorisce l’allungamento muscolare. Questo accessorio oppone resistenza durante i tuoi esercizi così da sviluppare e tonificare i muscoli ed evitare posture scorrette. Una cinta da yoga di buona qualità generalmente è composta da cotone o altre fibre naturali e dotata di anelli metallici scorrevoli che si adattano alla tua altezza ed all’esercizio da svolgere.

colazione

Spuntino post allenamento: cosa mangiare?

Abbiamo spesso sottolineato l’importanza di un perfetto equilibrio tra alimentazione sana e allenamento. Supponiamo per esempio di praticare una regolare attività fisica in palestra tre volte ...