Mini guida su 100 minuti di attività fisica alla settimana

100 minuti attività fisica

L’alimentazione sportiva è un campo in continua evoluzione con centinaia di documenti di ricerca pubblicati ogni anno; infatti, è quello che emerge dall’International Congress Science in Nutrition organizzato dalla Fondazione Paolo Sorbini per la scienza nell’alimentazione tenutosi a Milano, dove la regola d’oro consta in un abbinamento tra una dieta anti-infiammatoria e un’attività fisica aerobica, tanto da rendere l’organismo più longevo per molti anni.

Attività fisica e sana alimentazione: uno dei quattro pilastri della Positive Nutrition

attività fitnessIl nuovo di libro “Positive Nutrition” di Barry Sears, biochimico americano e realizzatore della famosa dieta Zona, in collaborazione con Benvenuto Cestaro e Giovanni Scapagnini, elabora una formula di longevità per vivere più a lungo e più sani. Il calcolo delle ore di esercizio fisico da svolgere è una  semplice formula: basta prendere in esame quella della dieta Zona, ossia 40-30-30, per un to­tale, quindi, di 100 minuti di attività fisica a settimana. Per cui, esercizio fisico e sana alimentazione hanno una collaborazione continua e costante, perchè entrambe aiutano a ridurre le infiammazioni dell’organismo, rendendoti molto più longevo. Da questa formula, inoltre, emergono 7 regole d’oro per rimanere in forma e in salute. Vediamole insieme.

Regola 1. La “dose” giusta di movimento.

Come confermato da Elena Casiraghi, specialista in nutrizione e integrazione dello sport, non basta una sola seduta di attività fisica a settimana, dovrai imparare a fare gli esercizi fisici con un programma prestabilito e con moderazione, in un momento preciso della giornata. Studi scientifici, infatti, suggeriscono di praticare 3 sessioni sportive a settimana ogni 48 ore circa.

Regola 2. L’Interval training ad alta intensità.

L’allenamento a intervalli ad alta intensità è un’attività sportiva praticata ad intervalli, una strategia di esercizio cardiovascolare alternata a brevi periodi di esercizio intenso anaerobico con periodi di recupero meno intensi. Anche se non esiste una durata determinata di ogni sessione, questi allenamenti intensi durano di solito meno di 30 minuti, con tempi variabili in base al livello di forza di ogni partecipante. Un tipico allenamento dura all’incirca 12 minuti, pari ad una camminata di 45 minuti.

Regola 3. L’allenamento a digiuno.

100 minuti fitnessPratica una bassa intensità di attività fisica appena sveglio e a digiuno, per migliorare di molto la tua salute; infatti, allenarti al mattino con una bassa concentrazione di glicogeno, lo zucchero di riserva immagazzinato nel fegato e nei muscoli, aziona l’enzima della vita: l’AMP chinasi che assicura longevità.

Regola 4. Il Concurrent Training.

L’allenamento aerobico in concomitanza con quello muscolare, servirà per offrirti ulteriori benefici, specialmente dopo una certa età, quando la massa muscolare inizia a perdere tono ed elasticità.

Regola 5. L’importanza dell’idratazione.

Bevi almeno due litri d’acqua al giorno e, ovviamente, se pratichi attività sportiva aumenta il tuo fabbisogno d’idratazione; l’acqua, infatti, è fonte di vita oltre che di minerali, come sodio, cloro, potassio e magnesio.

Regola 7. La giusta intensità

Ricorda sempre di prendere ossigeno rapidamente durante una sessione di attività fisica ed espelli l’anidride carbonica: una buona respirazione alla giusta intensità, ti consentirà di praticare esercizio fisico in modo più sano.

Queste le 7 regole d’oro per rimanere in forma e in salute. E tu, le metterai in pratica?

yoga-benefici-contro lo stress ft evidenza

Lo Yoga riduce la depressione

Le persone che soffrono di depressione possono, adesso, praticare la disciplina dello yoga come complemento alle terapie tradizionali e farmacologiche, visto che la pratica quotidiana ...